VECTORdesign: Programmazione, web design, grafica, illustrazione

Utilizzando il paragone logo > opera d'arte, si potrebbe dire che un tizio che vuol comprare un quadro o una scultura, prima se li può guardare ben bene, e poi decidere.


Se dovesse comprare a scatola chiusa, ci penserebbe (giustamente) due volte prima di concludere. Perchè nel caso di un logo aziendale dovrebbe essere diverso?


La mia soluzione?
PRIMO STEP DI PROGETTAZIONE DEL LOGO GRATUITO E PRECONTRATTUALE

Potrai vedere il tuo nuovo marchio prima di esprimerti sull'acquisto, e sarai libero di esaminare le prime bozze senza alcun impegno.




LOGO DESIGN a 600 euro


Bassi costi di progettazione e la garanzia migliore al mondo: se non ti piace non lo compri!



STEP 01 (gratuito) - Studio preliminare

STEP 02 (su conferma) - Selezione di un prototipo

  • Affinamento grafico e cromatico del prototipo selezionato su indicazione del cliente.
  • Selezione di un font aziendale
  • Affinamento nome aziendale
  • Ricerca e affinamento di uno slogan aziendale

STEP 03 - Ottimizzazione logo e nome aziendale

  • Trasformazione del logo in vettori
  • Declinazione del logo in 1 / 2 / 4 colori
  • Selezione colori aziendali
  • Anteprime del materiale su file grafico

STEP 04 - Produzione e consegna al cliente

  • Trasformazione del logo in formati di stampa
         
    COSTI
  • Logo + Nome aziendale + Slogan    € 600
  • Biglietto da visita 2 lati    € 120
  • Busta + Carta intestata    € 120
  • Cartelletta 2/3 patelle    € 120
  • Formati Word & Excel    € 60

PACCHETTO TUTTO INCLUSO € 900  


Rischi e insidie della sopravvalutazione del logo design


Spendere cifre troppo alte per il design di un logo o di un brand è fondamentalmente un errore.
Dal punto di vista economico si tratta di un investimento senza garanzie di nessun tipo.
Dal punto di vista della comunicazione è praticamente impossibile prevedere l'impatto percettivo di un logo sui potenziali clienti.


Anche disponendo di budget elevatissimi è ormai molto difficile riuscire nell'impresa di creare un logo o un marchio che assicuri il 100% di successo.


La società di oggi ha portato (e sta portando) la comunicazione visiva a livelli mai raggiunti in precedenza (internet, videogiochi, effetti speciali, pubblicità, design industriale etc.). Tutte queste informazioni visive contribuiscono a modificare la percezione estetica delle persone, che inizieranno a reagire in modo nuovo (e non totalmente prevedibile) agli stimoli visivi.
In questo senso solo le grandi multinazionali (forse) dispongono ancora delle risorse e dell'autorevolezza sufficienti a imporre un concetto estetico riferito ad un marchio.
Ovviamente in questi casi le cifre in gioco sono stratosferiche, e il design del logo rappresenta la parte più piccola del lavoro, il resto sono operazioni di marketing su vari livelli per assicurare il successo dell'operazione.

Per la piccola e media impresa il discorso è molto diverso:
si lavora su un marchio che in genere non è ancora riconosciuto o affermato, e tutti gli sforzi vanno dedicati alla realizzazione di qualcosa che rappresenti al meglio i valori dell'azienda o del prodotto, comunicando la maggior quantità di informazioni possibili con la minor quantità di infromazioni grafiche. In un contesto economico difficile come quello attuale, potrebbe sembrare utile non investire su un aspetto come il logo aziendale, in molti casi percepito come qualcosa di "frivolo".

E' principalmente per questo motivo che le mie proposte iniziali per i loghi aziendali sono gratuite, in questo modo il committente ha la possibilità di sapere cosa comprerà.
 Rischi e insidie della sopravvalutazione del logo design


Consigli per realizzare il tuo logo da solo, per la serie : mi do la zappa sui piedi.


Anche se disegnare un logo richiede abilità particolari, non è detto che tu non possa fare da solo, con qualche dritta e un po' di impegno si può fare un tentativo.
Oltre al fatto di aver risparmiato avrai anche la soddisfazione di aver creato il tuo segno distintivo, un po' come un supereroe che si cuce il costume da solo :)



  • Procurati carta, matita, penna etc. e trovati  un paio d'ore di tranquillità.
  • Pensa all'azienda o al prodotto in questione e per associazione di idee trova i sostantivi o gli aggettivi che lo definiscono marcatamente. Alla fine seleziona i 3 più azzeccati.
  • Cerca di rappresentare su carta ognuno dei tre termini con il tratto più semplice possibile, niente ombreggiature o tratteggi, disegna come un bambino di 3 anni.
    Se l'argomento è tecnico o meccanico usa linee rette e angoli definiti, se invece si tratta di cibo o natura usa linee curve e arrotonda tutto ciò che puoi. Ricorda che i loghi più belli sono disegni semplicissimi quindi cerca di stilizzare al massimo.
  • A questo punto avrai tre disegnini che si riferiscono a tre caratteristiche salienti del tuo progetto. Potrebbe capitare che due di questi disegni possano essere utilizzati insieme, ma di solito vale la pena di lavorare ancora un po' su quello che ti piace di più.
    Puoi provare a inscriverlo in una forma geometrica, puoi provare a fondere il disegnino con la lettera iniziale del nome aziendale, oppure, se il nome è breve a inserirlo in una qualsiasi delle lettere. Non ci sono regole particolari, ma devi ricordare che alla mente umana piace scoprire i dettagli, e,  se non è troppo faticoso, questo processo è appagante, quindi chi guarderà il tuo logo per la prima volta trovandoci un "giochino", molto probabilmente si ricorderà del tuo marchio con facilità.
  • Una volta selezionato il disegnino migliore (non fidarti solo della tua opinone, chiedi anche ad altri), se non lo hai già inserito in una lettera del nome aziendale, dovrai decidere dove collocarlo rispetto alle lettere del nome. In generale se il nome è lungo ti conviene posizionare il disegnino sulla sinistra, mentre se è corto puoi provare anche sopra o sotto.
    Ti accorgerai che facendo delle prove su come posizionare il disegnino rispetto alle lettere, ti verrà voglia di modificare i tratti del disegno oppure di  aggiungere o togliere dei particolari... tutte queste intuizioni meritano di essere seguite, a volte è proprio a questo punto che arriva l'idea giusta.
  • Da qui in poi inizia la fase di affinamento, ovvero il processo di rifinitura che ti porterà al logo finito.
    La parte più importante è la scelta del font, per trovare quello che ti piace  ti basta andare su Google Fonts e farti un giro ricordando qualche regoletta:
     -I font con le grazie in genere danno un'idea di tradizione, di storicità, di artigianalità, mentre quelli senza grazie sono più moderni e richiamano il futuro, la precisione, la novità.
    -Se il nome aziendale è composto, puoi fare qualche tentativo con lo spessore delle lettere utilizzando il grassetto per un nome e il testo normale per l'altro oppure mischiando due diversi font, a patto che non siano troppo simili tra loro.
    -Il primo requisito di un logotipo è la leggibilità, i font troppo "alternativi" vanno quindi scartati a priori.
    Quando avrai selezionato il font, cerca di schizzarlo su carta in modo accurato.
  • A questo punto rimane da pensare ai colori. Forse hai già dei colori aziendali che utilizzavi in passato, in questo caso utilizzali, altrimenti scegline due nuovi e se ti serve un terzo colore ulilizza un grigio caldo o freddo a seconda dei colori che hai scelto.
    Partendo da questa combinazione fai qualche prova e prendi nota delle versioni che tipiacciono di più.
  • Ora hai il tuo logo praticamente finito, se non sei in grado di utilizzare un software di disegno vettoriale, ti basterà consegnare tutti i tuoi schizzi el e tue note ad un grafico per ottenere la versione digitale del tuo progetto. Se il grafico sa il fatto suo, il processo non dovrebbe richiedere più di un paio d'ore di lavorazione.
    Se invece hai voglia di eseguire di persona anche  quest'ultimo passaggio, ti consiglio questo programma gratuito  Inkscape.

Ecco fatto, hai disegnato il tuo logo da solo.

Nei primi giorni dopo la conclusione del lavoro potresti avere dei ripensamenti circa il disegno o l'impostazione generale, per esperienza ti posso dire che se sono cosucce può valere la pena di rimettere mano al design, mentre se si tratta di grossi cambiamenti, allora vuol dire c'è stato qualche problema ai punti 3,4 o 5.
In linea generale quello che dovresti ottenere è un logo che osservato a una settimana di distanza ti trasmetta una sensazione di equilibrio, di "tutto al suo posto", che ti faccia venire voglia di stamparlo sui biglietti da visita ma anche sulle t-shirt promozionali, sui mezzi aziendali etc.

E' il tuo stemma, è un po come se fossi tu. 


VECTORdesign: Programmazione, web design, grafica, illustrazione

VECTORdesign
Al fine di gestire al meglio la tua navigazione su questo sito, alcune informazioni verranno temporaneamente memorizzate in piccoli file di testo chiamati COOKIES. È molto importante che tu sia informato e accetti la politica sulla privacy e sui cookie di questo sito web.

Copyright © VECTORdesign 2023 | Mappa del sito